Blog

Intervista con il profumiere (parte 2)

Come abbiamo visto qualche mese fa nel nostro precedente articolo sulla professione del Profumiere (Naso), questa maestria è la combinazione di creatività, chimica e ispirazione.

Caroline, durante il nostro precedente incontro, ci hai parlato di ciò che potrebbe ispirarti a creare un nuovo profumo: una passeggiata, un ricordo… e poi?

Parfumeur Galimard - pyramide olfactive

Ti siedi davanti al tuo organo e inizi a mescolare le essenze?

Haha non così veloce! In primo luogo noto in massa tutto ciò che si riferisce a questa ispirazione: dolce, floreale, in polvere, fresco, verde… e da queste note deriva l’elenco di alcune delle materie prime che userò per comporre questo profumo, eventualmente alcune proporzioni. Poi posso disegnare la sua piramide olfattiva per avere una panoramica.

Quando parli di «materie prime» intendi piccole bottiglie di essenze di fiori, di frutti?

Sì, ma non solo. Come tutti i profumieri utilizzerò sia materie prime naturali come ad esempio note fiorite, legnose, speziate… ma anche, e anche in gran parte, dei prodotti di sintesi.

Quanti di questi prodotti hai sul tuo organo?

Diverse centinaia, sotto forma di olio, calcestruzzo, resina, polvere….

Diverse centinaia sono impressionanti! Ma per un solo profumo quanti ne userai?

Dipende dalla mia formula. Può variare da una ventina a più di cento ingredienti.

Una volta ottenuta la formula, si comincia a mescolare?

Prima di tutto controllo lo stock e la qualità dei miei prodotti semplicemente annusandoli uno per uno e poi posso iniziare a pesare.

E una volta che la formula è pesata, allora puoi venderla sul mercato?

Non subito: un profumo si compone per tappe e ogni tappa richiede un tempo di riposo ed eventualmente un adeguamento o un riequilibrio della formula. La miscela di materie prime deve macerare per ottenere la sua fragranza finale ed è un processo che può durare da pochi giorni a diverse settimane.

Se fai un solo profumo alla volta tutto questo è molto lungo?

Ovviamente lavoro su diversi progetti allo stesso tempo, che richiedono tempi di macerazione diversi, quindi ho sempre qualcosa da fare.

Passi molto tempo a sentire, come fai quando hai il naso saturo?

Quando saturo esco per prendere aria per qualche minuto o sento il mio odore, per esempio l’incavo del polso o un indumento che indosso. Questo mi basta a «azzerare i contatori».

Tutte queste spiegazioni danno molta voglia di fare il proprio profumo, peccato che sia troppo tardi per studiare chimica!

Forse è troppo tardi per fare degli studi di chimica ma mai troppo tardi per comporre il tuo profumo: da Galimard puoi venire a trasformarti in «naso» e creare la tua fragranza partecipando ad uno dei laboratori che proponiamo.

Questa è un'ottima idea, non hai finito di farci sognare! Un grande grazie e forse a presto davanti a un organo di profumi!

Da vedere anche

Intervista con il profumiere (parte 2)

Come abbiamo visto qualche mese fa nel nostro precedente articolo sulla professione del Profumiere (Naso), questa maestria è la combinazione di creatività, chimica e ispirazione. Caroline, durante il nostro precedente incontro, ci hai parlato di ciò che potrebbe ispirarti a creare un nuovo profumo: una passeggiata, un ricordo… e poi? Ti siedi davanti al tuo […]

Galimard choisir son atelier de création

Come scegliere un laboratorio di creazione di profumi?

Sognate di creare il vostro profumo? Volete offrire un workshop di creazione di profumi, ma quale laboratorio scegliere? Creazione classica, Signature, Haute-Couture? Sei un po’ perso(a) davanti alle diverse prestazioni proposte dal nostro Studio des Fragrances? Oltre alla questione del budget, c’è anche la questione delle tue aspettative per quanto riguarda il prodotto che realizzerai, […]

3 cose da sapere su Galimard e la profumeria a Grasse

Location d’eccezione, città turistica imperdibile nel sud della Francia, culla della profumeria francese, riferimento per le materie prime e la fabbricazione di profumi… Grasse e i suoi profumi rari fanno di questa città provenzale la Capitale Mondiale della Profumeria. La sua posizione geografica e il suo clima mite sono propizi alla coltivazione di fiori dalle […]